Roanne, la città dei fiumi e dei tessuti

Share

Scorcio notturno di RoanneIl giro della Valle della Loira continua a Roanne, una tra le più belle città d’arte che sorgono in questa zona. La città si trova nella zona Nord Occidentale, precisamente nel Rhone-Alpes, nelle vicinanze della Borgogna. Non è un centro abitato particolarmente grande, infatti conta quasi meno di 50mila abitanti.

La regione di Rhone – Alpes, il cui nome viene comunemente tradotto in italiano come Rodano-Alpi, si trova nella zona sud-orientale del territorio francese ed ha come capoluogo Lione. È la seconda regione per superficie ed è suddivisa in 8 dipartimenti. La zona è particolarmente famosa per gli sport invernali, come sci e snowboard. Proprio per questo, numerose sono le località con rinomatissimi centri sportivi, frequentate soprattutto nei periodi da novembre a inizio marzo.

La città di Roanne

Tra queste c’è anche la città di Roanne, che oggi è una tappa enogastronomica di grande fama, grazie anche alla presenza di tipici ristorantini francesi come le brasserie. La sua cucina particolarmente saporita saprà soddisfare anche i palati dei più difficili. È una cittadina fluviale, caratterizzata da un antico e delizioso porticciolo, le cui larghe e comode banchine permettono di concedersi momenti di relax, mentre si gira il centro cittadino.

Conserva molte delle antiche vestigia del passato, come le chiese e gli antichi palazzi. In seguito alla riapertura del canale ha aumentato la sua prosperità originale, confermato anche dal collegamento con la vicina cittadina di Digione nel 1838. Oltre alla felice e solida economia fluviale, è molto famosa per le numerose industrie tessili capaci di creare tessuti incredibili.

Cosa fare e visitare in città

– Shopping lungo il fiume, qui sono dislocate alcune delle famose botteghe artigiane. Alcune sono antiche tanto quanto la città;

– la chiesa di St Etiénne, di origine gotica, che presenta alcune delle più belle vetrate decorate della zona e sulla sommità della campata della navata è rappresentato l’antico martirio di san Sebastiano;

– la piazza de Lattre-de-Tassigny, situata vicino alla chiesa, nell’antica piazzetta in cui è possibile vedere gli antichi forni dei vasai gallo-romani, riportati alla luce dagli archeologi;

– il giardino Francois-Polulle, il parco pubblico dedicato alla memoria del sindaco che ha difeso la città durante l’invasione austriaca. Correva l’anno 1814 e durò 7 giorni, ma il sindaco Francois riuscì a difenderne le mura e ad evitarne il saccheggio;

– il museo Joseph Decelette, situato all’interno di un incredibile palazzo storico del XVIII . Contine antiche e importanti collezioni di lavori di pittori, scultori e ceramisti che nei diversi secoli hanno allietato la vita artistica della cittadina;

Scorcio della città di Roanne– il suggestivo patrimonio architettonico della città. Non serve vedere solo chiese e giardini, basta girare per i quartieri del centro storico, per poter godere della grande varietà di stili presenti nella città. Alzando la testa, infatti, si può ammirare quanto di più bello Roanne ha da offrire.

Troppo spesso, infatti, i turisti si limitano ad osservare i monumenti, i musei e i giardini più conosciuti, quelli di cui si parla nelle guide o di cui si legge su internet. Vivere un posto, invece, è qualcosa di completamente diverso, è cultura, esperienza, voglia di imparare nuove tradizioni, assaporare tutto quello che una città è in grado di regalare gratuitamente.

Infine, Roanne, come ogni cittadina della Loira, ha il suo castello di riferimento identificato con quello di Matel, considerato un polo capace di attirare turisti da ogni dove. Questo, forse, anche per il lussuoso bed&breafast situato proprio all’interno del castello e circondato da un parco di 13 ettari, abbellito da un laghetto.

Ludovica Vacri

Appassionata di SEO e Medical Writing, collaboro come Editor e Copy J. Sono un appassionata di viaggi e cucine tipiche. Collezioni oggetti vintage e mi piacerebbe trasferirmi ad Amsterdam

Latest posts by Ludovica Vacri (see all)

Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>