Navigando per i canali del Sud della Francia

Share

Canali LoiraOltre ai castelli, anche i fiumi testimoniano la vera Storia della Loira: nei secoli hanno lasciato un’impronta unica sul terreno, sulle città e sui costumi di questi luoghi.

Zone libere e selvagge

Una zona libera, selvaggia e maestosa è quella dei corsi d’acqua di Francia: il fiume Loira, ad esempio, ha saputo modellare il paesaggio circostante fino ai giorni nostri e ne sono una testimonianza diretta gli sfioratori, che proteggono i vigneti e le antiche abitazioni trogloditiche incavate nella roccia.

Altre testimonianze tangibili di questo passaggio sono quelle presenti nella zona tra Chaumont-sur-Loire e Saumur, cioè le gallerie di tufo, materiale in passato impiegato per la costruzione dei castelli che veniva trasportato unicamente via fiume. Percorrere  la “Loira fluviale” inoltre, vuol dire utilizzare le famose imbarcazioni a fondo piatto, così ideate per evitare blocchi dovuti ai banchi di sabbia che occupano il letto del fiume: toues, gabares e furtreaux, imbarcazioni tipiche, simili alle nostre chiatte.

La migliore prospettiva

Il fiume è quasi la migliore prospettiva per osservare questi paesaggi tutelati dall’UNESCO. Il fascino della “civiltà lenta” così lo scrittore francese Vincenot descrisse queste antiche vie d’acqua: fiumi e canali  infatti, formano fin dall’antichità una rete di ben 1200 km. Un patrimonio eccezionale costruito a partire dal XVIII e ad eccellere è la zona della Borgogna, grazie anche alla sua particolare posizione geografica. A seguito dell’abbandono del traffico commerciale fluviale, si è sviluppato quello turistico, sicuramente più redditizio.

Le house boats

Il più lungo dei canali è Canal de Bourgogne con i suoi ben 242 km di lunghezza, passando per questo corso d’acqua è possibile vedere numerose houseboats, le famose case galleggianti, costruzioni tipiche della Francia del Sud. Il canale attraversa anche i dolci paesaggi contornati di castelli rinascimentali e caratteristici villaggi medievali.

Da non perdersi

  • Poully-en-euxois, moderno centro didattico dedicato al canal de Bourgogne, ideato dall’architetto giapponese Shigeru Ban. È anche possibile fare una crociera lungo il fiume a bordo della billebaude che passa sotto il Voûte de Poully, un tunnel lungo 3.333 m;
  • Auxerre, la città d’arte più ricca della regione;
  • la cattedrale gotica di Sens, tra le più antiche e grandi di Francia.

Canal du Nivernais

Canali della LoiraIl più bel canale della Borgogna, e forse di tutta Francia, iniziato nel 1784 e ultimato nel 1842, all’inizio era unicamente impiegato nel trasporto del legno e di altri materiali da costruzione, ora è inutilizzato a livello commerciale, ma il turismo fluviale, lanciato dagli inglesi durante gli anni ’70, continua a crescere ogni anno.

Da non perdersi

  • Escursione a bordo del battello elettrico solare, si può ammirare l’Echelle de Sardy, una serie di 16 chiuse edificate a poca distanza l’una dall’altra.

Canal du Centre

Collega la Valle della Saône a quella della Loira, qui il traffico commerciale si è mantenuto, ma è un’eccezione. Le chiuse presenti sono state automatizzate e portano il nome di Montceau-les-Mines e Chalon-sur-Saône. Il percorso è caratterizzato da diversi paesaggi: prima i vigneti di Chagny, poi i paesaggi industriali di Le Creusot ed in seguito la graziosa regione di Charolais, dopo il fiume prosegue fino a Paray-le-Monial e la città di Digion, da cui è possibile raggiungere la zona della Loira.

Da non perdersi

  • Basilica romana di Paray-le –Monial;
  • Il ponte-canale che separa la Loira da Digion di 234m.

Canal Marne a la Saône

Collega la Borgogna con la zona dello Champagne attraverso la Valle della Vingeanne, che ospita numerosi castelli come quello di Talmay e Fontaine-Française

Da non perdersi

  • Alla confluenza con il Canal de Bourgogne, c’è Saint-Jean-de-Losne, il più piccolo comune di Francia, ma da sempre porto commerciale e di navigazione di enorme e primaria importanza.

Per maggiori informazioni sulla Loira e per conoscerla attraverso uno dei nostri tour che comprende anche i castelli, cliccare QUI.

Ludovica Vacri

Appassionata di SEO e Medical Writing, collaboro come Editor e Copy J. Sono un appassionata di viaggi e cucine tipiche. Collezioni oggetti vintage e mi piacerebbe trasferirmi ad Amsterdam

Latest posts by Ludovica Vacri (see all)

Share

Comments are closed.