I 10 castelli della Loira più affascinanti

Share

Castello di AmboiseNe abbiamo sentito parlare, abbiamo ricevuto cartoline dagli amici che li hanno visitati, ci siamo innamorati delle foto su internet: i castelli della Loira, da sempre, affascinano tutti noi, indipendentemente dall’età. Negli Stati Uniti, in Australia e in Asia, addirittura, hanno aperto delle agenzie di viaggio che si occupano unicamente di viaggi nella valle francese.

Ma cos’hanno di così magico questi manieri dall’aspetto imponente, elegante e rinascimentale? Costruite sull’acqua e contesi per anni se non per secoli da regine, dame e principesse, le grandi residenze di una delle zone più belle e rigogliose della Loira, sono una delle mete più ambite in Europa. Specie in primavera, quando grazie al clima mite, è possibile partire in moto per un tour su due ruote ancora più curioso. Non che con la neve perdano il loro fascino, anzi. La tomba di Leonardo da Vinci, l’arazzo dell’Apocalisse e gli immensi quadri di Rubens stregano quotidianamente i centinaia di turisti che si concedono una visita.

Di seguito una breve presentazione dei 10 castelli della Loira più affascinanti.

1. Royal d’Amboise

Si tratta del maniero medievale più imponente della Francia, che ospita la tomba di Leonardo. Durante le guerre di religione del Paese, fu teatro della famosa congiuira che diede il via alle battaglie.
Successivamente, durante i regni di Carlo VIII e Francesco I, venne trasformato nella residenza reale così com’è arrivata a noi.

2. Clos Lucé

Continuando a parlare del grande artista italiano che con La Gioconda e L’ultima cena ha incantato il mondo intero, Clos Lucé è il luogo in cui Leonardo trascorse gli ultimi anni della sua vita, lavorando a progetti importanti. La struttura oggi è adibita a museo, in cui sono esposti i modellini originali di molte delle sue famose invenzioni.

3. Chambord

Considerato il massimo esempio di capolavoro rinascimentale in Francia, è il castello dello sfarzo, dei capricci, del lusso. I suoi numeri potrebbero quasi essere giocati al Lotto, visto che contiene ben 426 stanze, 77 scale e 282 camini. Il tutto concentrato in una struttura alta 56 metri e lunga 156. Un semplice bilocale, no?

4. Chenonceau

Uno dei manieri più interessanti, soprattutto per le varie vicende tutte al femminile che si sono susseguite nel corso dei secoli e che gli hanno conferito il soprannome di Castello delle Dame. Nome, questo, che a differenza di quello di Chenonceau, richiama immediatamente l’attenzione dei turisti. E non di certo per la pinacoteca che ospita, ma per le leggende, che suonano più come notizie di gossip riguardanti i secoli passati.

Castello di Amboise5. Chaumont-sur-Loire

Per quanto di per sé non sia tra i più gettonati, il suo fascino risiede nei grandi ospiti che si sono intrattenuti al suo interno, e che sono stati ospitati a partire dal X secolo, quando Oddone I, conte di Blois, ne ha ordinato i lavori. Tra i grandi nomi, vanno ricordati Caterina de’ Medici, il misterioso Nostradamus e l’americano Benjamin Franklin.

6. Castello dei Duchi di Bretagna

Situato a Nantes, nella parte storica, vanta il titolo di castello cittadini più imponente, costruito nel XII secolo sui resti della muraglia gallo-romana. Due secoli pià tardi, venne distrutto per essere ricostruito in modo più innovativo da Francesco II, ultimo duca di Borgogna indipendente. Volendo una fortezza militare di tipo difensivo e allo stesso una struttura in grado di ospitare l’intera corte ducale, ordinò la progettazione del palazzo così come lo vediamo oggi.

7. Cheverny

Con i suoi magnifici giardini che sembrano essere più attraenti dell’interno del castello, Cheverny rappresenta una tappa imperdibile per chi ama l’arredamento di tipo fine e le decorazioni sfarzose, eleganti e classiche che si trovano in ciascuna delle stanze. Perfattamente conservati anche nella stanza dei bambini e in quella da pranzo, gli elementi sfarzosi richiamano tempi passati ormai lontani.

8. Castello d’Angers

Conosciuto anche con il nome di Castello dei Duchi di Angiò, fu costruito nel XIII secolo, e fu a lungo usato come prigione. Dall’inizio del XXI secolo ospita l’arazzo dell’Apocalisse che, con i suoi 100 metri, racconta la storia dell’Apocalisse secondo il Vangelo di Giovanni, raffigurando ben 69 soggetti. Proprio per questo, il maniero è una delle attrazioni più visitate del Maine e Loira.

9. Azay-le-Rideau

Costruito tra il 1518 e il 1527, questo castello è considerato uno degli esempi romantici più importanti del primo Rinascimento francese. Risulta essere uno dei più conosciuti edifici della Loira per via della sua posizione su un’isola, nel mezzo del fiume Indre. A testimoniare la sua maestosità sono i magnifici arazzi in stile fiammingo e i lussuosi decori scolpiti in ogni stanza.

10. Villandry

Ultimo, non per ordine di importanza ma per età, è il castello di Villandry, che offre, oltre ad un esempio di architettura rinascimentale, anche dei magnifici giardini a terrazza dov’è coltivato un orto, e che comprendono, tra gli altri, un giardino ad acqua e uno ornamentale che celebra l’allegoria dell’amore.

Krizia Ribotta

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.
Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>