I giardini di Villandry: tutte le curiosità

Share

I giardini di VillandryTutti i visitatori che avessero in mente di programmare un viaggio alla scoperta dei castelli della Loira, il castello di Villandry offre il suo periodo migliore in primavera ed estate, in quanto si possono ammirare nel pieno sviluppo e bellezza, tutte le fioriture delle specie arboree e aromatiche presenti nei sei giardini.

I giardini di Villandry: la fioritura delle aromatiche

Percorrendo il bellissimo giardino nella quale sono piantate tantissime erbe aromatiche e sistemate nell’estremità destra del giardino d’amore; all’interno di esso si trovano oltre trenta specie di piante aromatiche e officinali e sono distribuite con grande maestria dai sei giardinieri del castello che lavorano costantemente tutto l’anno per far sì che possano essere ammirate al loro massimo splendore. Il periodo migliore periodo per vedere questa parte di giardino è il momento in cui si ammirano le loro fioriture, che iniziano nel mese di maggio per poi continuare per un paio di mesi; passeggiando per i viali del giardino delle erbe, oltre ad ammirare le splendide fioriture, i turisti vengono trasportati dai mille profumi che si mescolano gli uni agli altri creando una meraviglia unica che solo presso questi giardini è possibile.

Tra queste è possibile ammirare le bellissime piante di dragoncello e finocchio mescolate in modo unico al mondo, a ciò si aggiungono magnifiche piante cerfoglio, camomilla, santoreggia, origano e timo.

La bellezza di queste piante aromatiche sta nel fatto che oltre agli splendidi profumi che si mescolano e si possono adorare, vi sono i bellissimi fiori soprattutto quelli della camomilla e quelli piccolissimi dell’origano.

Meritano inoltre una particolare attenzione le coltivazioni di lavanda che mescolate alle piantagioni di rosmarino, creano un effetto visivo e olfattivo spettacolare.

I giardini di Villandry: l’orto ornamentale

Fioriture a VillandryOltre al bellissimo giardino delle erbe aromatiche, presso il castello di Villandry, è possibile ammirare l’orto ornamentale che viene presentato in nove riquadri di misure uguali, ma dalla forma diversa in modo da creare un effetto ottico meraviglioso, all’interno di esso i turisti si possono perdere tra le diverse varietà di piante sono presenti al loro interno piante lussureggianti di basilico che si mescolano in modo armonioso alle piante di carote, cicoria, zucchine e cavoletti di Bruxelles che vengono attorniati da decine di altre specie.

Durante il periodo invernale, solitamente nei mesi di novembre e dicembre, tutti i giardinieri della tenuta, si riuniscono per decidere tutto l’allestimento dei vari giardini per tutto l’anno successivo. I prodotti che vengono raccolti dall’orto, sono destinati all’auto consumo.

I giardini di Villandry: le composozioni orticole

Con il passare delle stagioni, l’orto ornamentale di Villandry cambia aspetto, poiché nei mesi primaverili vengono seminate solitamente fragole, carciofi, lattuga, santoreggia e lenticchie, alternate da bellissime file di margherite, viole del pensiero e non ti scordar di me.

Durante l’estate, le piante vengono cambiate e i turisti che trascorrono le passeggiate lungo la tenuta possono ammirare le piante di melanzane, sedani, pomodori, pimento oltre a tutta una serie di zucchine. Durante questi mesi si ammirano le loro fioriture, che si alternano durante i mesi in base al loro ciclo vegetativo.

Molto belle sono le coltivazioni orticole che vengono piantate dai giardinieri secondo rigide regole che prevedono oltre alla loro rotazione, una sistemazione ben precisa per creare degli stupendi giochi cromatici una volta che sono nel loro pieno sviluppo e fanno assaporare un leggero profumo che si mischia con quello derivante dalle altre specie.

I giardini di Villandry: il giardino dell’amore

La particolarità di questa parte di giardino sta nel fatto che ogni forma rappresenta un differente sentimento dell’amore: il tradimento, ad esempio, è indicato dal colore giallo, mentre la passione dal colore rosso.

I giardini di Villandy: dove la natura si trasforma in arte

Castello di VillandryCome detto in precedenza, questi giardini sono tra i migliori dell’intera valle della Loira, e per essere definititi così il ringraziamento va ai sapienti giardinieri che si prendono cura delle specie per tutto l’anno senza mai una sosta. Il giardino della tenuta si estende su una superficie di sei ettari, e niente è mai fuori posto.

I viali di tigli sono sapientemente potati come pure i bellissimi pergolati di vite e tutti i molti km di siepi senza contare la cura per la piantagione delle 250.000 piante floreali ed essenze vegetali che si alternano durante tutti i mesi.

I viali di siepi sono potati in modo artistico per creare degli effetti ottici meravigliosi e creare giochi cromatici che sfumano tra le varie tonalità di verde e tutte le fioriture dei vari fiori presenti.

Francesca Cavazza

Mi chiamo Francesca, sono una ragazza di 26 anni
che fin da piccola ama viaggiare e scoprire nuove mete. Sono una persona
semplice ma determinata con un solo scopo nella vita: avere la
possibilità di andare alla scoperta sempre di nuove esperienze fatte
ovunque

Latest posts by Francesca Cavazza (see all)

Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>