Blois, molto piú che uno dei castelli della Loira

Share

castello di bloisIl castello di Bois, di cui abbiamo già parlato in precedenza, è stato teatro di vicissitudini che hanno coinvolto diversi personaggi storici degni di importanza. Re, sovrani, duchesse e principi si sono susseguiti in questa fortezza che oggi è considerata uno dei gioielli della Valle della Loira e che ogni giorno viene visitata da turisti da ogni parte del mondo.

Ma chi erano i grandi che vi hanno abitato nel corso dei secoli, quando il castello non era museo ma dimora? E soprattutto, quali sono le figure che sono nate o morte in mezzo a quelle mura?

Personaggi, nomi, e fatti del Castello di Blois

In primis va ricordato senza ombra di dubbio il Duca di Guisa, ovvero Enrico I detto lo Sfregiato. Dapprima principe di Joinville, poi duca di Guisa e Pari di Francia, Conte d’Eu ed infine Gran Maestro di Francia, venne assassinato il 23 dicembre 1588 nel castello. Tratto in inganno ed ucciso per ordine di Enrico III in occasione della riunione degli Stati Generali di Blois, fu capo della Lega Cattolica nel 1576, durante le guerre di religione in Francia, ma della sua triste storia ne abbiamo già parlato in precedenza.

Se è vero che per ogni morte corrisponde una nascita, è necessario nominare uno dei suoi precedessori, Luigi XII. Nato nel 1462 nel castello di Blois, fu sempre molto legato al suo luogo d’origine, tant’è che spesso vi soggiornò in compagnia della seconda moglie, Anna di Bretagna e fece costruire nel maniero l’ala che porta il suo nome. Soprannominato il Padre del popolo durante gli Stati Generali del 1506, divenne in seguito re di Francia dal 1498 al 1515, e il suo regno fu segnato dalle guerre d’Italia, terminate con la sconfitta di Novara nel 1513 e, sul piano interno, dalla riforma della giustizia e delle imposte.

Due uomini eccellenti meritano di essere menzionati accanto ad altrettante figure femminili che non si sono di certo limitate ad essere semplici consorti.

Tra le tante, Caterina de’ Medici, figlia del celebre Lorenzo II, che è stata indubbiamente una delle più grandi regine di Francia. Grazie al matrimonio con il futuro Enrico II, diventó prima Delfina e duchessa di Bretagna, poi regina di Francia fino 1559. Figura emblematica del XVI secolo, anche per il fatto di aver governato come regina-madre e reggente per 4 anni, fino al 1564. Caterina si riveló essere partigiana della tolleranza civile, in quanto cercó sempre una politica di riconciliazione nelle guerre di religione.
Secondo una leggenda dagli aspetti sinistri, la donna era una persona austera, senza scrupoli e capace di abusare del proprio potere e commettere qualsiasi forma di crimine pur di conservare la propria influenza sul popolo. Difficile da credere questo, se si pensa che la Delfina vantava anche il titolo di eccellente mecenate, vista la sua attitudine a finanziare numerose costruzioni e a schierarsi dalla parte di numerosi artisti francesi. Morí il 5 gennaio 1589 a Blois, luogo in cui spesso trascorreva del tempo insieme alla sua corte.

Anna di Bretagna, duchessa di Bretagna, incarna invece una delle figure centrali nelle lotte d’influenza di potere, che si concluderanno poi con l’annessione della Bretagna alla Francia. Trascorse la maggior parte della sua vita a Blois, dove morí il 9 gennaio 1514, 10 anni prima della figlia Claudia di Francia, che finì anche lei i suoi giorni nello stesso castello di cui diresse la costruzione dell’ala Francesco I.

Queste e molte altre vicende si sono susseguite nella fortezza che oggi testimonia la presenza di tutti quei piccoli grandi uomini e donne che hanno vissuto, soggiornato, trascorso momenti felici, pianto e amato a Blois, in uno scenario degno di essere menzionato come uno dei posti immancabili del tour dei castelli della Loira. Le ragioni? Semplice: i turisti, ogni volta che visitano un posto, sono assetati di curiosità, aneddoti, leggende e  storie, per trovare il giusto fascino  e il giusto equilibrio con le informazioni storiche, artistiche e culturali che apprendono durante il percorso verso l’uscita.

Krizia Ribotta

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.
Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>