7 cose da visitare nel castello di Loches

Share

Castello di Loches

Situata nella regione del Centre Val de Loire, cioè nella zona del Centro della Valle della Loira,  la città reale di Loches era all’origine un piccolo borgo di transito sulla strada mercantile tra le città di Amboise e Poitiers.

Un piccolo borgo

Solo nell’anno domini 1000 d.C. diventa un vero e proprio centro medievale, senza raggiungere mai grandi dimensioni, a causa delle incessanti liti tra i conti di Blois e d’Angiò. In seguito, Goffredo detto Grisengonelle, terzo conte d’Angiò, si stabilisce a Loches, sostenendo la costruzione della chiesa principale, che ancora oggi visibile, e in seguito suo figlio Folco Nerra, fa costruire l’enorme torre quadrangolare che ancora oggi rappresenta la cittadina.

Un centro molto particolare

Il centro presenta una delle più belle piazzeforti di Francia, con un mastio alto 36 m, perfettamente conservato, davvero imponente per l’epoca di costruzione. Gli appartamenti reali invece sono un gioiello del Rinascimento francese, residenza della dinastia Valois per secoli.

L’edificio, viene successivamente trasformato da Luigi XI in una prigione, la cui facciata aperta in terrazzo domina l’intera città e la valle, e tra i nomi dei grandi “ospiti”, spiccano quelli di Agnese Sorel, Anna di Bretagne, Giovanna d’Arco e Ludovico il Moro. Quest’ultimo muore proprio lì.

Ogni visitatore entrando nel padiglione principale, dietro il barbacane, è immerso nell’universo carcerario medievale comprensivo di torri, tra cui la Martelet, la torre che conduce alle segrete, e la salle de la question, cioè la sala della tortura. Una reggia piena di misteri, senza contare le segrete ed i sotterranei che ancora oggi chissà quali marchingegni nascondono. Non lontano dal governatore è presente il semplice e lineare giardino medievale con tanto di pergola e le barriere di vimini, questo spazio verde rappresenta un grande e pacifico contrasto rispetto al resto dell’ambiente circostante, di carattere opprimente e austero.

Negli appartamenti appartenuti ai Valois sono ancora conservati degli arazzi fiamminghi, armature e dipinti come L’altare del Liget o La Passion du Christ, di Jehan Poyet.

7 cosa da visitare nel castello

LochesCome abbiamo già spiegato, il castello domina il regale centro, sorto attorno al monastero gregoriano del V secolo lungo il fiume Indre, tra Tours e Chàteauroux. Il maniero è stato sede prediletta di diversi re di Francia: da Carlo VII fino a Luigi XII, e merita davvero una visita.

Ecco le 7 cose assolutamente immancabili durante il tour a Loches.

  1. Le mura del castello, ancora perfettamente conservate con tanto di ponte levatoio.
  2. L’imponente torre quadrangolare innalzata da Foulques Nerra, quarto conte d’Angiò, nel lontano XI secolo. Oggi, è considerata la torre meglio conservata d’Europa.
  3. La Logis Royal, gli appartamenti reali completi di mobilia d’epoca, arazzi.
  4. La tomba di Angnès Sorel costruita completamente in marmo bianco, ornata da sculture di angeli del XV secolo.
  5. La piccola camera da letto, in stile bretone e arredata con grande gusto della Regina Anna di Bretagna moglie dei re Carlo VIII e Luigi XII.
  6. L’oratorio cinquecentesco della chiesa gregoriana.
  7. Il Tour de Martelet, comprensivo di prigione e stanza delle torture. Dalla sommità del torrione è possibile ammirare una veduta panoramica di tutto il complesso.

Loches è solo uno dei castelli visitabili durante i nostri tour. Per maggiori informazioni sui nostri prossimi viaggi nella Valle della Loira, cliccare QUI.

Ludovica Vacri

Appassionata di SEO e Medical Writing, collaboro come Editor e Copy J. Sono un appassionata di viaggi e cucine tipiche. Collezioni oggetti vintage e mi piacerebbe trasferirmi ad Amsterdam

Latest posts by Ludovica Vacri (see all)

Share

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>