Castello Duchi di Bretagna

Share

 Il Castello dei Duchi di Bretagna… Un colosso in marmo bianco e granito che chiude il persorso dei Castelli della Loira a pochi passi dall’oceano.

Un castello che ci riporta alla potenza della Francia, alla sua storia, al suo passato, situato nella vivace e particolare città di Nantes, appartenente dal punto di vista amministrativo alla regione dei Paesi della Loira, ma geograficamente e storicamente legata alla Bretagna.

Vuoi passare la notte al Castello o nei dintorni? Trova l’hotel che fa per te e prenota subito la tua notte fuoriporta!

Un po’ di storia…

Il Castello nasce per volontà di Francesco I, ultimo duca della Bretagna indipendente, con lo scopo di creare non solo una vera e propria fortezza militare di difesa contro il potere reale, ma anche la residenza ufficiale del potere ducale.

I lavori proseguono poi con la figlia, Anna di Bretagna, regina di Francia per ben due volte, che trae ispirazione dai canoni rinascimentali italiani per decorare le stanze della splendida residenza.

Per tre secoli, il Castello subisce numerose trasformazioni: da residenza ducale diventa caserma, arsenale militare e prigione… E ingenti danni causati da un incendio nel 1670 e da un’esplosione nel 1800.

Nel 1862 diventa Monumento Storico di proprietà statale e nel 1915 viene venduto alla città di Nantes, e durante la Seconda Guerra Mondiale, le truppe naziste vi costruiscono un bunker.

Nel 1992, e per 15 lunghi anni, il Castello è sottoposto ad un’intensa opera di ristrutturazione, voluta dalla giunta cittadina.

Il castello…

Di influenza Medievale- Rinascimentale, il Castello dei Duchi di Bretagna lascia senza fiato per la sua imponenza e maestosità.

Circondato da 500 metri di cammino di ronda interrotti da sette torri e da un giardino costruito attorno al fossato circostante, il Castello ospita al suo interno il Museo della Storia di Nantes ed altri punti di grande interesse storico-artistico.

Il vecchio mastio (torrione tipico dello stile Medievale) è sicuramente la parte più antica di tutto il Castello; la Tour de la Couronne d’Or, costruita da Francesco II e terminato da Anna di Bretagna, simbolo di autorità reale e ducale; il ponte levatoio, dapprima in legno e successivamente sostituito da un ponte in pietra.

Il Museo, che segue un preciso percorso tematico e cronologico, si snoda su 32 sale, dal sottosuolo alle soffitte, e custodisce circa 800 oggetti da collezione che portano il visitatore indietro nel tempo… Cartine in scala, oggetti di vita quotidiana, film, stampe, sculture, manufatti industriali, mobili, documenti d’archivio ecc… Il tutto reso ancor più interessante, stimolante ed interattivo grazie a numerosi dispositivi multimediali.

Di grande suggestione, infine, l’illuminazione del Castello…E’ una vera e propria opera d’arte che lo rende una cartolina sulla città, con la sua grazia e imponenza allo stesso tempo… Il tutto basato su un gioco di luci ed ombre e colori che si alternano nelle sue diverse zone…

Share